SEI IN > VIVERE VITERBO > CULTURA
comunicato stampa

Vetralla: sabato la presentazione del libro "Mariano Buratti" di Enrico Fuselli e Gerardo Severino

1' di lettura
32

Sabato 13 gennaio alle 16:30 si terrà, presso il Museo della Città e del Territorio di Vetralla (via di Porta Marchetta 2), la presentazione del libro Mariano Buratti. Educatore, partigiano, medaglia d’oro al valor militare, la biografia del partigiano viterbese scritta a quattro mani dal colonnello Gerardo Severino e dal professor Enrico Fuselli e pubblicato dalla casa editrice Annulli editori.

Il libro di Severino e Fuselli «tratta di una biografia e di un paesaggio»: così scrive Gianfranco Pagliarulo, presidente nazionale dell’ANPI, nell’introduzione all’opera. La biografia è quella di Mariano Buratti, uomo delle Fiamme Gialle, professore al liceo classico di Viterbo che oggi porta il suo nome e infine capo di una banda partigiana che operava sui Monti Cimini. Di Mariano Buratti viene ricostruita la parabola di vita, dolore e coraggio civile, partendo dall’infanzia a Bassano di Sutri (oggi Bassano Romano) e terminando con l’arresto su delazione a Roma, le torture a via Tasso e la fucilazione a Forte Bravetta. Il paesaggio è quello dell’Italia fascista: un contesto storico che rende complicata la vita privata e famigliare e impone scelte difficili, ardite, di fronte alle quali Buratti non si tira indietro, arrivando a pagare con la vita la sua lotta – filosofica e umana prima di tutto – per la liberazione dell’Italia dalla tirannia e dall’occupazione nazifascista.

L’iniziativa è organizzata dalla casa editrice Annulli editori in collaborazione con la sezione Anpi «Renato Fabri» di Vetralla. Introdurrà il presidente della sezione Paolo Coppari e presenterà il libro il professor Fuselli.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Viterbo .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereviterbo o Clicca QUI.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2024 alle 14:23 sul giornale del 09 gennaio 2024 - 32 letture






qrcode