Trasporti e Lavori pubblici, la relazione degli assessori Ghera e Rinaldi in commissione

camion|tir|autotrasportatori|autotrasporti| 4' di lettura 24/05/2023 - La commissione Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità e trasporti del Consiglio regionale, presieduta da Cosmo Mitrano, ha ascoltato oggi la relazione programmatica dei due assessori che si occupano delle materie di competenza.

Fabrizio Ghera, assessore alla Mobilità e trasporti ha fatto un quadro sulla situazione trovata e sui primi interventi messi in campo dalla nuova Giunta regionale.
"E' in fase approvazione – ha spiegato – il nuovo accordo quadro con Ferrovie dello Stato, sarà approvato nelle prossime settimane. L'obiettivo è il miglioramento della qualità del servizio, vengono tra l'altro confermate le stazioni sperimentali di Cassino e Orte sulla linea ad alta velocità, con un costo di 5 milioni per il bilancio della Regione. Per quanto riguarda la Roma-Lido sono in fase conclusiva i lavori per il rifacimento dell'armamento, mentre la consegna dei nuovi treni – che andranno anche sulla Roma-Viterbo - è prevista per l'inizio del 2024, ci vorranno altri sette, otto mesi per il collaudo. Sono ripresi e vanno avanti i lavori per le nuove stazioni di Acilia sud e Tor Di Valle. Ricordo anche che nel secondo Dpcm sul Giubileo, è previsto lo stanziamento per due nuove stazioni".
"Per quanto riguarda il fondo per il trasporto pubblico locale – ha proseguito Ghera - la giunta ha approvato la suddivisione, con lo stanziamento di 240 milioni di euro per Roma Capitale. Si tratta di fondi decisamente insufficienti in rapporto alle esigenze del Lazio. Siamo la sola Regione, insieme alla Lombardia, che integra il riparto del fondo nazionale con risorse proprie. In conferenza Stato-Regioni porteremo avanti la richiesta di un aumento del fondo, se non sullo "storico", almeno sulla parte aggiuntiva prevista per quest'anno. Su questo c'è la massima collaborazione con Roma Capitale".
L'assessore ha concluso il suo intervento parlando della situazione di Cotral, "migliorata nel corso degli anni, con investimenti costanti e copiosi da parte della Regione che hanno portato a un rinnovamento del parco mezzi e a un attivo di bilancio".
Il presidente Mitrano, da parte sua, ha ribadito che "maggiori risorse su Tpl da parte dello stato vorrebbe dire liberare risorse per altri settori", mentre Vittorio Sambucci (FdI) ha chiesto informazioni sul ricorso al Tar che riguarda la gara per il trasporto pubblico locale.
Ghera ha ricordato il ricorso è stato respinto, adesso si dovrà esprimere il Consiglio di Stato e che la gara riguarda il 10 per cento dei chilometri gestiti da Cotral che, per legge, deve essere obbligatoriamente messo sul mercato visto l'affidamento in house all'azienda regionale. Su questa gara l'assessore ha comunque auspicato "una riflessione più approfondita per venire incontro alle esigenze dei Comuni".
Michela Califano e Massiliano Valeriani (Pd) hanno apprezzato il giudizio positivo dato dall'assessore sugli investimenti effettuati dalla passata Giunta per le ferrovie concesse e Cotral: "Una bella meadaglia che ci possiamo mettere sulla maglietta", e hanno chiesto di avere massima attenzione alle Fl5 e Fl6, come alla situazione dell'A24 e dell'A25: "Per quanto riguarda il riparto del Fondo nazionale trasporti – hanno dichiarato – saremo al vostro fianco, speriamo che l'avere Regione e Governo dello stesso colore porti qualche risultato positivo". Valeriani ha anche chiesto che sia confermato lo stanziamento per evitare l'aumento del prezzo dell'abbonamento Metrebus e la conferma del trasporto gratuito estivo per i possessori della Youth card.
Roberta Della Casa (M5s) ha chiesto di avere "più dati per approfondire meglio il tema del fondo per il trasporto pubblico, in maniera da poter avere un'analisi puntuale sul fabbisogno della Regione".

Nella seconda parte dell'audizione è stata la volta di Manuela Rinaldi, assessora ai Lavori pubblici, viabilità, e infrastrutture. Che è partita dalla delibera approvata sul preziario regionale delle opere pubbliche, spiegando che, "insieme all'Anci, stiamo lavorando per avere più omogeneità con le altre Regioni. È in corso una verifica con le Province e con l'Area metropolitana di Roma sulla gestione delle strade di competenza e un eventuale passaggio ad Astral della manutenzione. Per quanto riguarda il Giubileo è stato approvato il progetto per il sottopasso e la pedonalizzazione di piazza Pia e la messa in sicurezza delle sponde del Tevere. Abbiamo inoltre presentato progetti per circa 65 milioni per quanto riguarda il decreto siccità. Stiamo lavorando per mettere in funzione il depuratore di Anagni, opera essenziale per la bonifica della Valle del Sacco e abbiamo avviato una ricognizione sulle situazione di frane e dissesto idrogeologico in tutto il Lazio".
Sulla situazione delle strade, l'assessora ha spiegato che stanno partendo i lavori per il completamento della Civitavecchia Orte fino a Monte Romano e per il raddoppio della Salaria". Valeriani ha chiesto un'audizione specifica sulla situazione della Roma-Latina. Mentre Luciano Nobili (Azione – Italia Viva) ha chiesto una convocazione del commissario di governo per la Orte Civitavecchia. Di "programma corposo, che merita un approfondimento", ha, infine, parlato la consigliera Della Casa.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Viterbo .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereviterbo o Clicca QUI.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2023 alle 10:51 sul giornale del 25 maggio 2023 - 6 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, camion, tir, lazio, autotrasportatori, autotrasporti, comunicato stampa, Consiglio Regionale del Lazio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d0B7





logoEV
qrcode