La Polizia di Stato intercetta trafficante internazionale di parti di auto rubate nel Lazio

1' di lettura 29/01/2021 - La Polizia Stradale di Arezzo, in Autostrada del Sole nei pressi del casello di Arezzo, in carreggiata nord, ha intercettato e denunciato in stato di libertà, un cittadino polacco 43enne, per la ricettazione di parti d’auto rubate sul territorio italiano.

Una pattuglia della Sottosezione di Battifolle ha fermato per un controllo un furgone Mercedes con targa polacca e con il solo autista a bordo che risultava provenire da Roma nord. Il veicolo risultava trasportare numerosi pezzi di auto, cruscotti completi delle preziose centraline elettroniche, interi frontali d’auto (completi di paraurti e parafanghi) e volanti, già appartenenti ad auto di prestigiose marche: BMW, Toyota e Mercedes.

L’autista, (risultato essere stato precedentemente denunciato per la ricettazione di pezzi d’auto rubati a seguito di un controllo subìto in territorio austriaco al confine con la Polonia nel 2017), ha cercato di sviare gli agenti esibendo della documentazione per dimostrare che fosse tutto regolare.

Gli investigatori di Battifolle non ci sono cascati e, approfondendo i controlli, hanno potuto dimostrare come tutti i pezzi trasportati, del valore complessivo stimato di oltre 25.000 euro, fossero appartenuti ad auto che erano state tutte rubate a Roma e dintorni.

In pratica, le auto, dopo il furto, erano state smontate completamente al fine di farle sparire dalla circolazione per poi piazzarne le parti di maggior valore, sul mercato nero nazionale ed internazionale dei ricambi d’auto.

L’autista del mezzo è stato quindi denunciato all’A.G. per ricettazione e le parti d’auto sono state sequestrate, così come il furgone.






Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2021 alle 10:49 sul giornale del 30 gennaio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di redazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLEN





logoEV